Home – Sagra del grano

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus
Da millenni il grano viene coltivato nei territori di Petralia Soprana, una delle città decumane e fornitrici di grano di Roma. Non a caso, nelle Verrine, Cicerone lodò Petralia Soprana e i petrini per il loro grande animo.
A Pianello, frazione di Petralia Soprana, il grano ha consentito a tanti contadini di vivere e di sognare un futuro per i propri figli. Un passato recente, ancora vivo nei ricordi degli anziani e disconosciuto dai giovani, che rischia di essere sopraffatto dalla rapida evoluzione della società.
Proprio per scongiurare tale rischio nasce la Sagra del Grano, che si propone di ricreare scene di vita agreste degli anni ’50 di questo territorio al centro della Sicilia, fortemente legato alla cultura contadina e alla terra con i suoi prodotti, compreso il grano.
Tra i momenti più significativi che saranno rievocati, “A pisata” e “A spartenza”. Il sistema della trebbiatura con i muli che giravano in coppia sulle spighe e la divisione del prodotto sull’aia.
Parte centrale della manifestazione è il ricordo degli antichi detti che accompagnavano il lavoro nei campi, la trebbiatura e la separazione della paglia dal grano con l’aiuto del vento; un metodo che negli anni settanta, con l’arrivo delle trebbie, divenne meccanizzato.
Una macchina trebbiatrice dell’epoca, marchiata Artemio Bubba e fiore all’occhiello nel panorama d’epoca dei macchinari agricoli, viene messa in moto ogni anno, attirando la curiosità di tanti visitatori.
Un altro momento caratteristico è la sfilata in abiti antichi per le vie del paese e la rievocazione di antichi mestieri. Non manca la degustazione di piatti tipici legati al grano, il folklore, la gioia di grandi e piccini e la riflessione di studiosi che ancora oggi continuano a credere nel valore del grano.

 

13735676_1316744675020732_279398295477274125_o

 

 

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus